Consigli e idee per disporre nel modo migliore gli invitati

Uno dei momenti più difficili nell’organizzazione del matrimonio è la disposizione dei tavoli. Un’operazione molto delicata perché entrano in gioco le dinamiche tra i vari invitati: lo zio che ha litigato con l’altro zio, la coppia scoppiata, la zia criticona, i cuginetti dispettosi… per questo motivo per molti la disposizione dei tavoli diventa un vero e proprio rompicapo. Come mettere insieme gli ospiti in modo che tutti si sentano a proprio agio? Come assegnare i posti a sedere per far contenti tutti? Di seguito alcuni consigli per disporre nel modo migliore gli invitati senza impazzire.

Il tavolo degli sposi

Il primo punto da cui partire è il tavolo degli sposi. Il tavolo più importante è di solito posizionato in un punto centrale, ben visibile da tutti durante il matrimonio. Con gli sposi possono sedersi i genitori o i testimoni oppure optare per un tavolo da due.

Il tavolo dei genitori

Il secondo tavolo più importante è quello dove siederanno le famiglie degli sposi. Se le famiglie sono numerose conviene fare due tavoli distinti. È bene suddividere la sala in due parti, da un lato ci sarà la famiglia di lei e dall’altro lato ci sarà la famiglia di lui. I nonni, ospiti speciali del matrimonio, dovrebbero sedere al tavolo con i genitori e quindi stare alla destra o alla sinistra degli sposi.

I tavoli degli invitati

Gli invitati vanno suddivisi per rango, dopo i genitori, i testimoni e i nonni, che devono stare il più vicino possibile al tavolo degli sposi, ci sono i parenti di primo grado, i parenti più lontani, gli amici e infine i colleghi. È fondamentale sapere come sono fatti i tavoli e soprattutto quanti posti a sedere hanno, in modo da dividere gli invitati in gruppi da sei, otto o dieci. Nella composizione dei tavoli è importante tenere presente i legami e gli interessi dei vari invitati per far sentire a proprio agio tutti. Non dimenticate di allestire un tavolo extra per gli ospiti dell’ultimo minuto e un tavolo per i fotografi del matrimonio.

Il tavolo dei bambini

Se ci saranno molti bambini conviene organizzare un tavolo dedicato a loro per farli mangiare e giocare insieme, che sarà vicino ai tavoli dove siederanno i genitori. È bene non mettere le famiglie con bambini piccoli nello stesso tavolo di single e coppie senza figli.

Ora piantina alla mano e tenendo presente questi consigli potete procedere all’organizzazione dei tavoli.